Registrati gratuitamente

Per leggere il provvedimento integrale e scaricare il PDF è necessario essere registrati.
Clicca qui per registrarti
o Clicca qui per fare il login


Tribunale di Roma, sentenza n. 12254 del 21.07.2022 - Est. Sorrentino


L'avvio della mediazione demandata, in quatto atto endo-procedimentale, può essere notificato presso difensore.

Massima: In ordine alla eccezione preliminare di improcedibilità del giudizio per l' omessa comunicazione della mediazione alla parte personalmente perché conclusasi con esito negativo per la mancata comparizione della parte convenuta, si osserva che la stessa difesa di parte convenuta ha dichiarato a verbale in udienza di avere ricevuto la convocazione alla mediazione presso il domicilio eletto. Si rileva che il convenuto ha eletto domicilio presso il difensore e che la mediazione demandata dal giudice ed obbligatoria è un atto endoprocedimentale rispetto al giudizio in corso. L' art. 8 del DLGS 28/10 espressamente prevede che la "la domanda e la data del primo incontro sono comunicati all' altra parte con ogni mezzo idoneo ad assicurarne la ricezione, anche a cura della parte istante"; pertanto la notifica al difensore presso il domicilio eletto del difensore del giudizio assicura senza ombra di dubbio che la convocazione sia entrata nella sfera di conoscibilità del convenuto (vedi in tale senso Tribunale Cremona 1.07.21 RG 277/21).