Registrati gratuitamente

Per leggere il provvedimento integrale e scaricare il PDF è necessario essere registrati.
Clicca qui per registrarti
o Clicca qui per fare il login


Tribunale di Roma, sentenza 13.01.2021


La causa per diffamazione aggravata per le offese contenute nel testamento non è soggetta alla mediazione obbligatoria.

Massima: Non è soggetta alla mediazione obbligatoria la questione relativa alla chiamata in giudizio dell'erede testamentario per diffamazione aggravata compiuta dal de cuius per alcune dichiarazioni offensive contenute nel testamento nei confronti delle attrici, moglie e figlia del testatore stesso, in quanto la causa non attiene a questioni successorie bensì ad azione risarcitoria e la diffamazione attuata tramite testamento e non soggiace alla disciplina ex art. 5 d.l.gs. n. 28/2010.